5 motivi per lavorare ancora insieme dopo il divorzio

5 motivi per lavorare insieme dopo il divorzio
5 motivi per lavorare insieme dopo il divorzio

Buongiorno! Oggi affrontiamo un argomento ostico. Sono certa che la maggior parte di voi si chiede come e perchè dovremmo lavorare ancora insieme dopo che ci ha lasciato. Ecco 5 motivi principali.

La separazione, il divorzio, o semplicemente un abbandono, ha portato alla divisione di tutto: averi, case, visite ai figli e quant’altro quindi perchè dovremmo desiderare, sentire il bisogno o sopportare la sua presenza sul lavoro?

Bella domanda!

5 motivi

In realtà questi cinque motivi cambiano a seconda che si voglia essere cinici e opportunisti oppure semplicemente interessati all’attività e al futuro.

I motivi per cui lavorare ancora insieme sono differenti a seconda dello scopo di base che ci prefiggiamo.

5 motivi opportunisti

I motivi opportunisti sono quelli che utilizzi quando sei arrabbiata, quando ti si ritorcono le budella, quando magari ti ha mollato per l’amante, per una più giovane o semplicemente diversa.

Lavorare insieme ti permette di

  1. controllare quanto veramente la società incassa ed avere una stima diretta delle finanze,
  2. sapere quanto guadagna così che ti dia esattamente quanto ti spetta,
  3. conoscere i suoi spostamenti, sapere dove va, se lavora oppure no (non potrà mentirti su impegni vari per scaricarsi faccende che non gli piacciono)
  4. evitare che al posto tuo assuma l’amante e dia a lei i soldi che invece spetterebbero a te
  5. prenda decisioni che vanno contro l’interesse comune.

5 buoni motivi

Diciamo che credo questi siano migliori e, a lungo andare, potrebbero risultare quelli che ti fanno la differenza. È vero che quando ci si lascia, specialmente quando non è è una decisione comune, lavorare insieme risulta essere un’agonia, ma cercate di non perdere di vista tutto ciò che avete costruito.

Anni di lavoro, impegni, sacrifici, fallimenti, ma anche vittorie, emozioni, entusiasmi e soddisfazioni vi hanno portato ad avere un’azienda? Uno studio? Qualcosa che condividete?

Continuare può essere dura, ma

  1. comunque hai un lavoro e per quanto tu ne sappia almeno è sicuro,
  2. non devi cercare un altro impiego e ripartire da capo,
  3. lo conosci, sai quali sono pregi e difetti e come prenderlo,
  4. impegnarsi in un lavoro che conosci e che sai fare può aiutarti a superare la situazione,
  5. si presume che, condividendo il lavoro e conoscendo la tua vita, sia più comprensivo il  giorno che non ti presenti in ufficio perchè vostro figlio non sta bene.

Alcuni dicono che troncare di netto sia meno doloroso che continuare a vedersi, ma quando si hanno affari o figli in comune la storia del taglio netto è comunque impossibile.

Quindi perchè non utilizzare al meglio ciò che si ha

Del resto se due persone si accorgono di non essere più felici insieme, di non poter continuare la propria vita insieme come una coppia, non è detto che debbano “lasciarsi” anche come soci in affari.

Anzi.

Magari come soci e basta sono molto meglio.

Cercate di non utilizzare la situazione di difficoltà e turbamento per “farla pagare” e affossare l’azienda, ci perdereste anche voi e spesso non ne vale la pena.

Contribuisci al blog lasciando le tue opinioni su 5 motivi per lavorare insieme dopo il divorzio o condividi l’articolo.

 

photo credits | northcarolinabookkeeping

[Total: 0 Average: 0]

Ciao, lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: