Come affrontare divorzio, cinque passi importanti da fare

Come affrontare divorzio

Il divorzio ormai è uno stato di fatto. Cosa fare per salvare il salvabile? Se il rapporto è del tutto compromesso non resta che occuparsi dei beni, per non perdere anche quelli. Ecco cinque passi importanti da fare.

Come affrontare divorzio

Come prima cosa, una volta che hai capito che non c’è modo di evitarlo bisogna fare il punto della situazione. Puoi farlo da sola o con il tuo ex.

Se siete in buoni rapporti e divorziate di comune accordo sarà di sicuro più semplice. In ogni modo ecco sei passi che assolutamente dove fare.

1 Stabilire cosa è tuo

Salvare le finanze ti permetterà di vivere il periodo successivo con relativa tranquillità. Quindi come prima cosa devi stabilire cosa è tuo, cosa è in comune e cosa è suo. Questo ti permetterà di fare una valutazione.

Tieni conto di mutui, ipoteche, conti bancari, proprietà come case, macchine e altro.

2 Tieni traccia dei conti

Se i conti sono in comune ed entrambi vi avete accesso fai le copie e stampa estratti conto di conti correnti e carte. L’ex potrebbe cambiare le password e impedirti di entrare nel conto online. A questo punto non potresti dimostrare quanti soldi c’erano sopra.

Avere carte e documentazioni è una delle cose più importanti. Specialmente se il divorzio non è consensuale e vi lasciate da nemici.

Dovresti anche avere copie delle denunce dei redditi, delle assicurazioni, dei fondi, eccetera.

3 Aprire un conto

Naturalmente solo a nome vostro dove far confluire la metà del denaro contante che avete, che è di entrambi, o da utilizzare come punto di appoggio sul quale far arrivare lo stipendio. Prima lo fate meglio è.

4 Informati sui tuoi diritti

Questo è importantissimo. Se non conosci i tuoi diritti non puoi farli valere. Non sai cosa ti spetta e potrebbero anche non dartelo. Non sarebbe la prima volta. Poi se vuoi rinunciare puoi, l’importante è essere consapevoli dei propri diritti.

È giusto sapere cosa dai, cosa ricevi, cosa lasci perché in futuro potrebbe tornarti utile, anche solo a livello morale.

5 Sapere cosa vuoi

Spesso gli avvocati ti spingono in una direzione o nell’altra e se non stai attenta finisci per intentare cause che durano anni. Non è proprio il caso. Gli avvocati fanno il loro mestiere, più è lunga una causa più guadagnano. È brutto dirlo, ma parlo per esperienza personale.

Due ne ho avuti e il secondo non era meglio del primo.

Quando ho divorziato non vedevo l’ora e proprio per chiudere in fretta ho lasciato correre tutto. Il mio avvocato non mi ha assolutamente messo al corrente dei miei diritti, che ho scoperto anni dopo. Forse avrei lo stesso lasciato andare tutto allo stesso modo, ma almeno sarei stata consapevole che regalavo.

Il secondo avvocato, oltre ad avermi chiesto uno sproposito per, alla fine, non aver fatto niente (quando sono andata all’udienza finale mi ha detto che non veniva così risparmiavo soldi e sono stata rappresentata da uno che passava nel corridoio del tribunale) non è stato in grado ottenere niente.

Nemmeno di spiegare le mie ragioni. Alla fine abbiamo trovato un accordo tra noi.

Assurdo con quello che mi è costato, ma alla fine almeno è finita.

 

Ti è piaciuto questo articolo su come affrontare divorzio? Condividilo con le amiche!

Lascia un commento e facci sapere cosa ne pensi. In redazione amiamo ricevere i vostri messaggi.

Segui la pagina di AmoreSepariamoci su Facebook, Google+, Pinterest, Twitter e Tumblr. Condividi o lasciaci i tuoi like, ne saremo felici.

Tessy

Sono una blogger e giornalista, amo scrivere!

Ciao, lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: