Estate in città, come renderla una vacanza

estate in città

Appena separata ti ritrovi a passare l’estate in città e ti sembra deprimente? Posso immaginarlo, ma ecco alcune idee per dare un impeto diverso alle tue vacanze a casa.

Come prima cosa NON DEPRIMERTI. So che è la prima cosa che nasce spontanea, ma non farti avvolgere dalle spire di sentimenti negativi che possono solo soffocare quel briciolo di entusiasmo che faticosamente puoi trovare in fondo al tunnel.

Se ti deprimi e ti butti giù il tempo non passa mai. Non so se ci hai mai fatto caso, ma quando sei infelice e non hai nulla da fare il tempo sembra dilatarsi all’infinito e non trascorre mai.

Come seconda cosa non sentirti SFORTUNATA perchè non puoi partire ed è un ulteriore ingiustizia che si somma a quelle già ricevute, sfrutta al meglio la tua estate in città!

Conosci il detto meglio soli che male accompagnati? Sì, lo so, non è granché, ma partiamo da lì. Meglio sapere chi sono i tuoi amici e chi i tuoi nemici. È un buon di partenza da cui costruire.

Se i tuoi amici ti invitano ad andare con loro e puoi permetterlo… CORRI!!! Cambiare aria non può che far bene. Allontanarsi da un ambiente che ti fa continuamente pensare al passato e alle disgrazie è un toccasana.

Se non puoi organizzati. Cose da fare ce ne sono a bizzeffe. Quindi… al lavoro!

Estate in città

Come prima cosa parti dal tuo appartamento. Può essere il momento giusto per buttare via il vecchio ciarpame. Butta via ciò che non serve, ciò che è vecchio, ciò che conserva brutti ricordi, o anche troppo bello e ti fa star male. Alla peggio, se proprio non vuoi liberartene subito portali in cantina.

Ecco.

La cantina è un altro ambiente in cui non si fa un ripulisti abbastanza spesso. La mia, ad esempio, è piena di roba inutile.

Detto questo è magari anche fatto, puoi partire alla scoperta della tua città. Esatto! La tua città. Sono certa che anche se ci vivi da molto tempo non la conosci abbastanza.

Ad esempio ne hai visitato le chiese più famose? E i musei? I ristoranti più rinomati? E le piazze delle feste? Di sicuro il Comune per l’estate organizza eventi, potresti andare. Da sola oppure in compagnia.

Se ci sono mercatini, approfittane per lunghe passeggiate. Potrai scaricare la tensione e le energie, arrivare stanca a sera, e magari conoscere anche persone nuove che meritano la tua stima e amicizia. Anche lo sport va benissimo. Centri di fitness e palestre sono luoghi sempre popolati. Stare in mezzo a persone aiuta.

In alternativa puoi frequentare i parchi, fare jogging e tutta una serie di attività all’aperto. Se ti piace l’arte ci sono mostre e vernissage cui partecipare. A volte organizzano aperitivi e buffet.

C’è poi la possibilità di rendersi utili partecipando ad attività di volontariato e, credimi, renderti conto che c’è chi sta peggio di te, darà un tono è un significato differente alla tua sofferenza. Aiutare fa bene.

In ultimo…

ci sono cose che anche solo l’idea di fare da sole ci fa star male. Inizia da piccoli passi. Per alcune può essere uscire e andare al bar a bere il caffè, per altre andare al cinema a vedere quel film cui tenevamo tanto. Cercare di superare le proprie difficoltà e i propri limiti ci fa crescere.

[Total: 0 Average: 0]

Ciao, lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: