Facebook, usare con moderazione: per evitare risarcimenti separazione

facebook stato sentimentale separata

Facebook è un social network, lo sappiamo tutti, come abbiamo sentito dire che spesso è salito agli “onori della ribalta” a causa di divorzi e separazioni.

O forse si dovrebbe dire il contrario, chissà!

Facebook nel mirino

Da sempre il valore e l’utilità di Facebook sono nel mirino. C’è chi sostiene sia qualcosa di positivo e chi, al contrario, lo ritiene negativo.

Dipende molto dal punto di vista con il quale si guardano le cose. Per alcuni Facebook allontana le persone dalla realtà e dalle vere relazioni con le persone.

Per altri le avvicina ponendo tra loro un mezzo che fa uscire dal guscio anche le persone più timide e introverse.

Spesso il popolare social network si è trovato protagonista di vicende umane, preso come prova di comportamenti più o meno noti, più o meno giusti o onesti.

In genere, nelle situazioni di separazioni e divorzi, uno dei due coniugi utilizza il profilo dell’altro per scoprire, smascherare e imputare accadimenti e colpe o responsabilità.

Nei processi non è raro che venga tenuto in conto. Ed è ciò che è accaduto anche nella separazione di due coniugi.

La storia su Facebook

La donna, che aveva cambiato il proprio stato, da sposata a separata, ancor prima che la sentenza fosse stata emessa, è stata obbligata a pagare un risarcimento di ben cinquemila euro all’ex marito per averlo fatto.

Motivo?

Aver cambiato il proprio status, appunto da sposata a separata, ha leso e offeso la reputazione e la dignità del marito.

La donna, sulla sua pagina, avrebbe anche affermato di avere un amante.

L’avvocato dell’uomo ha quindi utilizzato queste informazioni per chiedere il risarcimento dato che il comportamento della donna aveva ferito profondamente il suo cliente.

Che dire?

Ricordate sempre che i social network non sono fatti per raccontare i fatti propri così intimamente e che qualsiasi cosa pubblicate può essere usato contro di voi.

Aspettate che la sentenza sia stata emessa prima di cambiare il vostro stato. Se non volete più far apparire “sposata” fate in modo che lo stato non sia più mostrato. Eviterete inutili problemi, poi una volta che la sentenza sarà stata emessa potrete mostrare di nuovo il vostro stato, stavolta di separata.

E se avete un fidanzato… evitate di scriverlo fino a che il contenzioso non sarà regolarmente concluso.

[Total: 0 Average: 0]

Ciao, lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: