Farsi forza e coraggio da sole: la via d’uscita ad un amore sbagliato

Foza d'Animo e Coraggio

La via d’uscita è farsi forza e coraggio da sole. Certo, sembra facile a dirsi, ma a farsi? Credetemi, è devastante, ma poi passa. Parola di chi è andata oltre.

Un amore sbagliato

Non sono gli altri a dirci se un amore è sbagliato oppure no. Nemmeno nel momento in cui lui (o lei) è sposata. O lo siamo noi.

Siamo noi stessi a dircelo, a saperlo, anche se lo neghiamo perchè poi, anche se può essere un segreto ben tenuto di fronte a tutto il mondo, noi lo sappiamo!

Ed è questo il vero problema. Non possiamo nasconderlo a noi stesse.

Eh già! Proprio qui sta il vero problema. Non sono gli altri, non sono le loro idee o cosa pensano di noi. Siamo noi stesse la causa dei nostri guai.

La via d’uscita ad un Amore Sbagliato

Ognuno di noi lo sente dentro se un Amore è Giusto o Sbagliato. Non c’è niente da fare e niente e nessuno riesce a farci ragionare.

Ma cosa succede se finisce? O se troviamo il coraggio di chiudere? Di mettere fine ad una relazione che ci fa solo male?

Solo la forza d’animo e il coraggio possono spingerci ad una decisione simile, solo questi due fattori possono spingerci a troncare.

E sempre e solo Forza d’Animo e Coraggio ci possono aiutare a superare la crisi e le lacrime.

Ohhhh, so che se ne versano tante. C’è stato un periodo della mia vita in cui mi alzavo con gli occhi gonfi di pianto, continuavo a piangere per tutto il giorno e mi addormentavo piangendo.

Mi dicevo:

“Domani è un altro giorno, soffrirò di meno”.

E con questa idea in mente, con questa specie di “mantra” che mi ripetevo tra me come una litania, andavo avanti lavorando e piangendo con l’unico obiettivo di far passare le giornate.

Perchè si sa, il tempo guarisce tutto.

Ad essere onesta ci credevo poco. Ero certa che Lui avrebbe fatto sempre parte dei miei rimpianti, della mia vita, avrebbe avuto IL posto nel mio cuore. Quel posto che non avrebbe mai potuto occupare nessun altro.

Giorni passati a piangere. Notti sveglia a guardare il soffitto, a sognare un finale diverso.

Invece no.

Settimane vuote. Mesi inutili, poi il TEMPO…. giorno dopo giorno ho iniziato davvero a soffrire di meno. Un anno, due tre. Nuove amicizie, nuova vita, l’incontro con una persona speciale.

E oggi, oggi quasi non ci penso mai. Lo chiamo ogni tanto. È rimasta una parvenza di amicizia, ma niente di più. Io che pensavo non avrei potuto vivere senza di lui sono molto più felice oggi di quanto non lo sia mai stata.

Di sicuro molto più felice di quanto è lui oggi. Adesso.

Beh, ho voluto scriverne perchè so che chi vive in una situazione simile e non decide se troncare o rimanere, ha sostanzialmente paura di perdere. Di essere infelice da quel momento in poi, di rimanere sola, di non riuscire a farcela.

Vedere il tunnel buio, non scorgerne la fine, fa paura, ma c’è. Non vederlo è una cosa. sapere che c’è è un’altra. Un passo dopo l’altro si arriva davvero in fondo. È una strada dura, forse lunga, ma c’è sempre una fine.

Vale la pena.

Un abbraccio e un augurio di felicità.

Ti è piaciuto questo articolo su Farsi forza e coraggio? Condividilo con le amiche e segui la pagina di AmoreSepariamoci su Facebook, Google+, Pinterest, Twitter e Tumblr.

 

photo credits | mnn

Tessy

Sono una blogger e giornalista, amo scrivere!

Ciao, lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: