Il tempo aiuta a guarire dal mal d’amore

il tempo

È vero, il tempo aiuta a guarire dal mal d’amore, ma anche dalle cocenti delusioni. Se però te lo dicono mentre stai soffrendo come un cane ti sembra impossibile.

Il tempo

Per la serie le grandi verità, il tempo guarisce ogni cosa o almeno ci fa scivolare sopra, uno strato dopo l’altro, la polvere!

Sì, detto così è un po’ sarcastico, lo ammetto, ma ci avete mai fatto caso come si dia al tempo un valore così grande? In tutti i sensi.

Il tempo logora, si dice. Significa che l’attesa snerva. Ti fa passare la voglia e la poesia. L’attesa è micidiale e, siamo tutte d’accordo nel dire che fa soffrire.

Se solo provo a pensare a quanto stavo male quando aspettavo una sua chiamata, un suo cenno, o il benedetto giorno in cui ci saremmo visti mi intristisco.

Poi hai voglia a dire che così è più bello, che almeno non c’è la monotonia del quotidiano e baggianate simili. Provate ad aspettare per sei giorni di fila di vedere la persona che amate e poi mi fate sapere!

Il tempo cura tutti i mali. Anche questo modo dire è quanto mai vero in una certa misura. Il mal d’amore che all’inizio sembra ucciderti poco a poco, quel dolore straziante che non ti abbandona un millisecondo poi si affievolisce.

Il tempo sbiadisce i ricordi e così tutto il bello sembra meno bello e il brutto meno brutto. Il velo del tempo, se non vogliamo chiamarla polvere, toglie i colori, appiattisce. da un nuovo senso alle cose e priva di senso altre cose.

Fa trovare un equilibrio e il grande amore non ti sembra più tale. Il principe azzurro sbiadisce anche lui tra le pagine ingiallite si un libro. Il tempo cura, sì è vero, anche perchè vivendo si ha modo di incontrare nuove persone, di fare nuove amicizie, di trovare nuovi amori.

Magari differenti, ma non per questo meno belli e importanti.

Sì, il tempo aiuta e se fino a ieri (Ma sarebbe più corretto considerare un tempo più lungo) pensavo di non poter vivere senza di lui, di sentirmi viva solo in parte, oggi devo dire di stare decisamente meglio, di avere una vita migliore.

Migliore anche di quella che avrei avuto con lui se si fosse deciso, se fosse rimasto. Non so se vi è mai capito, o ci avete mai fatto caso, ma a volte si idealizzano le persone. Lo si soprattutto con chi sentiamo di non poter “avere”.

E questo ci fa vivere il dramma della separazione, dell’abbandono con immenso dolore. Si vive con il pensiero di avere una crepa nel cuore che mai si cicatrizzerà.

Invece succede. Cicatrizza prima o poi e non ci si pensa più. Si trovano altre cose, altri motivi per vivere, per guardare avanti, per sentirsi felici.

Quindi sì, alla fine il tempo cura, ma esattamente come vorremmo. Bastasse solo lui a far andar bene le cose saremmo tutti felici e contenti. Invece no. Cura nel bene e nel male, fa dimenticare, fa affievolire i ricordi, ma non li cancella.

Quei ricordi sono sempre sotto la superficie a turbarci di continuo. Non basta il tempo, ci vorrebbe una spugna, una spugna per cancellare tutto o per lasciare i ricordi, ma senza quella carica emotiva negativa che li accompagna.

Ti è piaciuto questo articolo? Condividilo con le amiche e segui la pagina di AmoreSepariamoci su Facebook, Google+, Pinterest, Twitter e Tumblr.

photo credits | theodysseyonline

Tessy

Sono una blogger e giornalista, amo scrivere!

Ciao, lascia un commento

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: