Ricominciare dopo un divorzio

Ricominciare dopo un divorzio

La solitudine spesso spaventa, ma non è qualcosa da vivere, o da guardare con timore. Ti spiegò perché nell’articolo e come ricominciare dopo un divorzio.

La solitudine è prima di tutto uno stato mentale. Ci sono persone che si sentono sole in mezzo ad una folla e altri che sono sposati e comunque si sentono soli. O vivono come se lo fossero.

Facciamo l’esempio di una donna il cui marito lavora 16 ore al giorno, arriva a casa stanco e si piazza sul divano mentre lei, dopo aver messo a dormire i bambini, continua a rigovernare la casa.

È già sola.

Oppure facciamo l’esempio di una donna il cui marito lavora lontano e torna a casa solamente nei fine settimana per “riposarsi e rilassarsi” e che magari sopporta con insofferenza i rumori dei bambini.

È già sola.

Non voglio portare ad esempio donne con mariti violenti fisicamente o verbalmente. Mi limito a portare esempi più comuni di vita quotidiana. E non serve nemmeno andare troppo lontani perché, quando due persone vivono insieme, ma ognuno fa la propria vita, sono entrambe sole.

Il matrimonio, il rapporto, sono solo una facciata. Sono abituati a prendere decisioni da soli, a vivere la loro giornata da soli e si ritrovano la sera per scambiare due parole, informarsi brevemente sull’altro, e poi tornare ai propri pensieri.

Forse trovano nell’altra persona una specie di ancora per i momenti del bisogno, ma questa è un’altra storia, perché di ancore è pieno il porto. CI sono tante barche e altrettante ancore, giusto?

E non è l’ancora che fa la barca, non è vero? Una barca è una barca e dovrebbe bastare a se stessa. In che senso? Nel senso che se una persona è equilibrata, fiduciosa nella vita e nelle sue capacità è in grado di guardare avanti.

È in grado di comprendere la solitudine, e anche di viverla. Si è soli anche in mezzo a tanta gente, si è soli anche quando si è sposati se le cose hanno smesso di andar bene e la coppia… non è più tale.

La solitudine, come dicevo all’inizio, è uno stato soprattutto mentale ed è da lì che bisogna incominciare.

Come Superare una Separazione Non Voluta a 50 anni

Uscire da soli per ricominciare dopo un divorzio

Fa paura? È solo l’idea che fa paura e mette l’ansia perché se ci pensi sono certa che troverai tantissime cose e attività che hai sempre fatto da sola anche quando eri sposata.

Ad ogni modo NON SEI sola. Ci sono le tue amiche, i genitori, i bambini, i colleghi e tante altre persone, magari sole come te. Ci si relazione con altri per trovare punti in comune e interessi in comune.

Così nascono anche nuove amicizie e tra vecchie e nuove smetti di sentirti sola, ma la cosa migliore è BASTARE A SE STESSI che significa essere in grado di stare e fare cose da soli, ma anche di stare e fare cose con altre persone.

Questa è la vera libertà, questa è la vera felicità. Ci si deve sentire sereni nel passare il tempo soli con se stessi e si deve essere in grado di apprezzare questi momenti allo stesso modo di come si apprezzano i momenti con gli altri.

Se non è così non è la SOLITUDINE a cui siamo obbligati per colpa dell’altro, ma la nostra difficoltà il problema. Ci sono persone che non sono in grado di stare da sole e questa non è libertà, non credi?

La libertà è scelta oppure è la serenità di poter sentirsi bene sia sa soli che in compagnia perché nella vita non puoi sempre stare con qualcuno.

Non credi?

Quindi è molto meglio ricominciare dopo un divorzio da soli, sapendo di esserlo, che continuare a fingere di vivere in coppia quando in realtà si è soli.. Ripartire da sé. Ed è un punto di partenza a cui non sono arrivate molte persone.

Leggi anche

 

 

#ads

[Total: 0 Average: 0]

Ciao, lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: